Comitato paritetico

Composizione
BERTIN ALBERTOPresidente
SAMMARITANI PAOLOVicepresidente
CARREL MARCO
MARQUIS PIERLUIGI
PERRON SIMONE
ROSAIRE ROBERTO

Competenze

  • Il Comitato paritetico di controllo e valutazione opera per consentire l'esercizio della funzione consiliare di controllo sull'attuazione delle leggi e di valutazione degli effetti delle politiche regionali, prevista dall'articolo 1, comma 2, lettera c), della l. r. 3/2011, allo scopo di migliorare la qualità della normazione e i processi decisionali;
  • Il Comitato, in particolare, svolge le seguenti competenze:
    • esamina i progetti di legge che contengono, al momento della presentazione, disposizioni finalizzate al controllo sull'attuazione delle leggi e alla valutazione degli effetti delle politiche regionali per l'esame e la proposta di eventuali modifiche;
    • formula proposte per l'inserimento di apposite clausole valutative nei provvedimenti legislativi che ne siano sprovvisti;
    • verifica il rispetto degli obblighi informativi stabiliti dalle clausole valutative nei confronti delle Commissioni consiliari e del Consiglio e ne esamina gli esiti;
    • promuove e coordina l'effettuazione di missioni valutative, di iniziative e di collaborazioni anche inter istituzionali inerenti lo studio e la divulgazione degli strumenti di qualità normativa
    • formula osservazioni e sottopone alle Commissioni consiliari e al Consiglio gli interventi che ritiene utili al miglioramento della qualità della normazione, alla manutenzione normativa e alla valutazione delle politiche
    • esprime, su richiesta delle Commissioni consiliari competenti, pareri relativi alle disposizioni finalizzate al controllo sull'attuazione delle leggi e alla valutazione delle politiche regionali contenute nei progetti di legge.La richiesta di parere perviene al Comitato, unitamente agli atti utili all'istruttoria, non appena è delineato il testo per il seguito dell'esame in Commissione in modo tale da permettere un'adeguata istruttoria.Il Comitato esprime il parere entro venti giorni dal ricevimento.
  • Il Comitato presenta annualmente al Consiglio regionale una relazione sulla propria attività, corredata da una proposta di risoluzione in materia di controllo e valutazione. Gli esiti del controllo e della valutazione sono resi pubblici ed il Comitato ne cura la divulgazione anche tramite il sito internet del Consiglio regionale.