Consiglio Regionale della Valle d'Aosta
Relazioni internazionali

Il Consiglio della Valle e le Istituzioni internazionali

"Ciascuno di noi dovrebbe essere incoraggiato ad assumere la propria identità, a concepire la propria identità come la somma delle diverse appartenenze, invece di confonderla con una sola, eretta ad appartenenza suprema e a strumento di esclusione. Bisogna far in modo che chiunque possa assumere senza troppe lacerazioni la doppia appartenenza e mantenere l'adesione alla cultura d'origine; chiunque deve non sentirsi obbligato a dissimularla come una malattia vergognosa".

Questo il pensiero dello scrittore franco-libanese Amin Maalouf, affermato nel suo libro "Le identità", ed è proprio in questa linea d'azione che si inserisce l'interesse e, di conseguenza, l'adesione del Consiglio regionale della Valle d'Aosta agli organismi internazionali.

Difendere e promuovere la francofonia diventa, quindi, un obiettivo primario in quanto significa, al tempo stesso, difendere e promuovere i nostri valori e le nostre specificità, in breve, la nostra stessa identità.

Ecco, quindi, alcune valide ragioni per perseguire, con slancio rinnovato, i rapporti di cooperazione internazionali, in modo particolare quelli con i paesi francofoni.