Difensore civico

Il Difensore civico è

  • il titolare di un servizio gratuito per il cittadino;
  • eletto dal Consiglio regionale a scrutinio segreto e a maggioranza di 2/3 dei Consiglieri assegnati alla Regione;
  • indipendente dagli organismi amministrativi e legislativi di riferimento;
  • incaricato di tutelare i diritti soggettivi, gli interessi legittimi e gli interessi diffusi a garanzia di efficienza, correttezza, imparzialità e buon andamento delle Pubbliche Amministrazioni.

Il Difensore civico non è

  • un giudice,
  • un avvocato,
  • un politico,
  • un dipendente pubblico.

Funzioni del Difensore civico

Il Difensore civico interviene - a richiesta di cittadini, stranieri o apolidi, residenti o dimoranti nella Regione, di enti e formazioni sociali - a tutela di diritti soggettivi, interessi legittimi e interessi diffusi, in caso di omissioni, ritardi, irregolarità e illegittimità di procedimenti o atti amministrativi posti in essere da organi, uffici o servizi dell'Amministrazione regionale, dell'Azienda U.S.L. Valle d'Aosta, degli Enti locali convenzionati (Comuni e Unités des Communes valdôtaines) e delle Amministrazioni periferiche dello Stato. Svolge inoltre le funzioni di Garante dei diritti delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale attivate nel territorio regionale.

Chi può presentare istanza

  • Persone (cittadini, stranieri o apolidi).
  • Enti e organizzazioni collettive, pubblici o privati.

Come interviene il Difensore civico

  • Il Difensore civico ascolta il cittadino, fornisce indicazioni relativamente a diritti-doveri, vie percorribili, uffici o enti cui rivolgersi; per quanto di specifica competenza studia le possibili soluzioni, previa sottoscrizione della richiesta di intervento.
  • Per lo svolgimento delle sue funzioni il Difensore civico può:
    1. chiedere, verbalmente o per iscritto, notizie sullo stato delle pratiche;
    2. ottenere copia di tutti gli atti relativi;
    3. convocare il responsabile della pratica per chiarimenti circa lo stato della stessa allo scopo di ricercare soluzioni e mediazioni;
    4. accedere agli uffici per i dovuti accertamenti;
    5. formulare osservazioni;
    6. prospettare agli amministratori innovazioni normative e/o amministrative.
  • Il Difensore civico informa gli istanti dell'esito del proprio intervento.

Cosa non può fare il Difensore civico

  • intervenire in rapporti e controversie tra privati;
  • intervenire presso le Amministrazioni periferiche dello Stato per i settori difesa, sicurezza pubblica, giustizia;
  • effettuare sopralluoghi e perizie tecniche;
  • rappresentare in giudizio.

Come si contatta il Difensore civico

ORARI DI APERTURA

L'ufficio del Difensore civico è aperto al pubblico su appuntamento, il martedì e il mercoledì dalle 9 alle 12 e dalle 14.30 alle 16.00, a partire da martedì 8 febbraio 2022, previo contatto telefonico ai seguenti numeri: 0165.526081 e 0165.526082. È possibile fissare un appuntamento telefonando al mattino dalle 9.00 alle 12.00 dal lunedì al venerdì; martedì e mercoledì pomeriggio dalle 14.30 alle 16.00 o inviando una mail all'indirizzo difensore.civico@consiglio.vda.it. Qualora ci siano delle difficoltà per un incontro nelle giornate di martedì o mercoledì, la Difensora civica concorderà con l'utente la data dell'appuntamento.

Per promuovere il suo intervento è sufficiente sottoscrivere una domanda.

L'attuale Difensora civica della Regione Autonoma Valle d'Aosta è la dott.ssa Adele Squillaci, eletta dal Consiglio regionale il 12 gennaio 2022 ed entrata in servizio il 1° febbraio 2022.

Scarica l'opuscolo informativo in formato PDF.

Relazioni annuali