Eventi e ricorrenze

  • Dal 20 giugno 2021 al 26 settembre 2021

    52° Festival internazionale di concerti per organo

    Raggiunge la sua 52a edizione il Festival internazionale di concerti per organo, organizzato dall'associazione culturale Le Clavier con il sostegno dell’Assessorato regionale ai beni culturali, turismo, sport e commercio, il Consiglio regionale e le Amministrazioni comunali coinvolte. Dal 20 giugno al 26 settembre 2021, diciassette concerti attraverseranno la Valle d'Aosta e arriveranno in...

  • 20 giugno 2021

    Sesta edizione del festival "MusicAbilmente"

    Dopo un anno di stop forzato a causa della pandemia, torna, per la sesta volta, "MusicAbilmente", il festival che unisce musicisti con disabilità e normodotati in concerti in piazza, organizzato dall'Associazione "Insieme a Chamois - Enzembio a Tzamouè" con il sostegno del Consiglio regionale della Valle d'Aosta, dell'Assessorato regionale della sanità, salute e politiche sociali, del Comune...

  • 18 giugno 2021

    Les Cahiers du Conseil - Jean-Laurent Martinet

    Tra i principali protagonisti delle complesse vicende politiche di fine Settecento e inizio Ottocento, Jean-Laurent Martinet nasce a La Thuile il 18 giugno 1761, figlio del notaio Alexis. Frequenta il Collège di Aosta e è "gradué" a Torino in studi di diritto nel 1784. Il est le commissaire du Gouvernement de la France révolutionnaire à Aoste: "Le gouvernement, instruit de vos singuliers talents,...

  • Dal 17 giugno 2021 al 10 settembre 2021

    Dodicesima edizione del Premio regionale per il volontariato

    Giunge alla dodicesima edizione il Premio regionale per il Volontariato, organizzato dal Consiglio regionale in collaborazione con il CSV Valle d'Aosta e sostenuto dai Lions Club "Aosta Host" e "Aosta Mont-Blanc", nonché dai Rotary Club "Aosta" e "Courmayeur Valdigne" e dalla Sezione valdostana dell'Associazione nazionale alpini. La sua finalità è la valorizzazione del ruolo del volontario...

  • 15 giugno 2021

    Les Cahiers du Conseil - Edouard Brunod

    "Archidiacre de la Cathédrale", insigne teologo, esperto di diritto canonico e di arte sacra, Edouard Brunod è nato ad Ayas il 15 giugno 1904. Ordinato sacerdote nel 1927, ha conseguito all'Università gregoriana di Roma la laurea in teologia, seguita da quelle in diritto canonico e in diritto civile. Cancelliere e giudice del tribunale diocesano e avvocato della Sacra Rota, è stato poi nominato...

  • 14 giugno 2021

    Les Cahiers du Conseil - Joseph Bréan

    Homme conscient de son temps, unissant le zèle pour sa mission d'évangélisation au patriotisme le plus ardent, penseur profond et moderne, citoyen engagé ayant à cœur l'union de ses compatriotes et la reconstruction morale et civile de la Vallée d'Aoste après 20 ans d'oppression fasciste. Et encore, écrivain fécond et doué, soucieux de l'avenir de son peuple, philosophe de la tradition recherchant...

  • 29 maggio 2021

    Les Cahiers du Conseil - Severino Caveri

    Dopo un'infanzia caratterizzata da numerose peregrinazioni a seguito del padre, prefetto in varie città italiane, Severino Caveri, nato a Ivrea il 29 maggio 1908, rientra in Valle d'Aosta nel 1926. L'anno successivo, incontra Emile Chanoux. «Avant cette rencontre - dirà Caveri - j'aimais beaucoup ma Vallée d'une façon sentimentale et romantique. Emile Chanoux fit de moi un autonomiste conscient...

  • 23 maggio 2021

    Les Cahiers du Conseil - Georges Carrel

    Canonico e poi priore della Collegiata di Sant'Orso, scienziato e divulgatore scientifico che ha contribuito in maniera determinante al progresso economico e sociale della Valle d'Aosta: Georges Carrel, di cui oggi ricorrono i 151 anni dalla scomparsa, è stato soprannominato "l'ami des anglais" proprio per riconoscergli l'impegno nella promozione del turismo in Valle d'Aosta e la fitta corrispondenza...

  • 5 maggio 2021

    Les Cahiers du Conseil - Joséphine Teppex Duc

    Oggi ricordiamo Joséphine Teppex Duc, considerata una delle figure femminili di maggior rilievo della cultura valdostana. Il suo temperamento esuberante, accompagnato da lungimiranza e modernità, si è manifestato non solo nel giornalismo, ma anche nelle altre sue passioni: la natura (che omaggia con la scelta dello pseudonimo Edelweiss), l'amore per la Petite Patrie e la sua lingua, l'istruzione...

  • 4 maggio 2021

    Les Cahiers du Conseil - Jean-Baptiste Gal

    Nel corso dei suoi 90 anni di vita, Jean-Baptiste Gal ha conosciuto un secolo di cambiamenti politici, istituzionali, sociali e ideologici. Nato a Torgnon il 4 maggio 1809, preso atto di non avere una vocazione tanto salda da fargli intraprendere il sentiero ecclesiastico, Jean-Baptiste Gal si trasferisce a Torino, si laurea in diritto civile e ecclesiastico, per poi diventare volontario nella...