Consiglio Regionale della Valle d'Aosta
Info Conseil

Comunicato n° 142 del 20 marzo 2017

Carrarini a Chambave: cave e trovanti di marmo verde in Valle d’Aosta

Il volume di Renato Mannoni viene presentato sabato 25 marzo 2017 alle 21 a Chambave

Carrarini a Chambave: cave e trovanti di marmo verde in Valle d’Aosta

Si intitola «Carrarini a Chambave: cave e trovanti di marmo verde in Valle d’Aosta» il libro che viene presentato sabato 25 marzo alle 21 a Chambave nel Salone Espace Colliard (piazza Felix Orsières). Il volume, pubblicato da Musumeci Editore, è frutto di una ricerca appassionata e dettagliata di Renato Mannoni e ripercorre le tante storie legate alle cave di marmo valdostane e agli uomini che da Carrara giunsero in Valle d’Aosta per sfruttare la preziosa pietra.

Alla presentazione del volume, insieme all’autore partecipano il Sindaco di Chambave Marco Vesan, il Presidente del Consiglio regionale Andrea Rosset, l'Assessore all’istruzione e cultura del Comune di Chambave Agnese Di Trani e la giornalista Nathalie Dorigato che presenta un estratto del documentario «Cave di marmo in Valle d’Aosta», realizzato nel 2013 insieme a Stefano Viaggio per la sede regionale della Rai. L’incontro è moderato dal giornalista Davide Jaccod.

Il libro segue le tracce dei tanti carrarini che dagli Anni ’20 attraversano il Nord Italia sulle tracce del marmo verde. La storia inizia nel 1922, quando Andrea Mascardi scorge dal treno, a tre chilometri da Chambave, un blocco di pietra blu-verde. Pochi giorni dopo torna sul luogo dell’avvistamento, munito di punta e mazzuolo, e scopre trattarsi proprio di marmo verde. Ha così inizio l’immigrazione dalla Toscana di vari cavatori in cerca di lavoro. Interviste, testimonianze e ricerche d’archivio ricostruiscono le storie dei carrarini arrivati a Chambave, Verrayes, Saint-Denis. La passione di Renato Mannoni lo ha portato ad allargare le ricerche a tutto il territorio valdostano, tra cave e trovanti di marmo verde, per un totale di 78 siti in 21 diversi Comuni.

 

MM