Consiglio Regionale della Valle d'Aosta
Info Conseil

Comunicato n° 51 del 25 gennaio 2017

Approvata una mozione sulla Commissione speciale per le riforme istituzionali

Seduta consiliare del 25 gennaio 2017

Nella seduta consiliare del 25 gennaio 2017, l'Assemblea regionale ha approvato all'unanimità una mozione sottoscritta dai gruppi ALPE, Misto e M5S, volta a far cessare, entro la fine del mese di gennaio 2017, l'attività della Commissione speciale per le riforme istituzionali, istituita con una risoluzione del 22 settembre 2016.

Il Consigliere di ALPE Alberto Bertin ha spiegato: «Il 22 settembre 2016, questa Assemblea ha approvato l'istituzione di una Commissione speciale per un'ipotetica revisione dello Statuto di autonomia. Visto l'esito del referendum dello scorso 4 dicembre, e ritenuto che non esistono né le condizioni politiche, né le tempistiche necessarie per intraprendere una significativa revisione del nostro Statuto regionale, chiediamo che questo organismo cessi di esistere, anche tenuto conto delle competenze della prima Commissione "Istituzioni e Autonomia" che può, per competenza, approfondire queste questioni.»

Il Presidente della Commissione speciale per le riforme istituzionali, Claudio Restano (PNV), ha ricordato il suo intervento in Consiglio l'11 gennaio scorso durante il quale aveva chiesto alle forze politiche se c'era ancora la volontà di affrontare i temi per i quali la Commissione era nata, ossia la riscrittura dello Statuto di autonomia: «Oggi prendo atto che non è pervenuta nessuna risposta e ritengo che l'esperienza sia chiusa.»

SC