Consiglio Regionale della Valle d'Aosta
Info Conseil

Comunicato n° 561 dell'8 novembre 2016

Interpellanza sulla fruibilità dell'area ex Tecdis di Châtillon

Seduta consiliare dell'8 novembre 2016

La fruibilità dell'area ex Tecdis in Comune di Châtillon è stato l'argomento di un'interpellanza depositata congiuntamente da ALPE e dal Gruppo Misto nella seduta consiliare dell'8 novembre 2016.

Il Capogruppo di ALPE, Albert Chatrian, nell'illustrazione, ha richiamato l'importanza del sito e ha voluto sapere quali siano le soluzioni che si prospettano ad oggi in ordine alla fruibilità dell'Area ex Tecdis e le valutazioni dell'Amministrazione regionale in merito.

L'Assessore alle attività produttive ha evidenziato che si è cercato, come per altre aree di grande criticità, di attirare l'attenzione che non fosse solo mediatica, ma dei soggetti imprenditoriali. Ci è stato chiesto, ha detto Donzel, di poter visitare il sito e il 26 maggio 2016 abbiamo ricevuto da parte di un imprenditore una richiesta di un interessamento, cui è seguita un'ulteriore visita ispettiva. Ad oggi, ha comunicato l'Assessore, l'imprenditore ha chiesto all'Amministrazione regionale il tempo necessario per elaborare un business plan che vada nell'ottica di riutilizzare una parte significativa della struttura. La proposta, ha osservato Donzel, è quella di sviluppare una possibilità di ricreare un sito produttivo che sviluppi le innovazioni dell'impresa 4.0 e della fabbrica intelligente. Entro fine anno, ha ipotizzato l'Assessore, dovrebbe essere pronto il business plan che sarà da valutare con tutta la delicatezza necessaria; occorre capire, ha precisato Donzel, se ci vorrà un intervento diretto da parte VdA Structure o ci si potrà limitare ad un intervento finanziario con Finaosta tramite l'accensione di un mutuo. L'Assessore Donzel ha sottolineato che ci si trova di fronte a una concreta possibilità di rilancio del sito.

Il Capogruppo di ALPE Chatrian, tenuto conto delle difficoltà della comunità di Chatillon e dei paesi limitrofi, ha auspicato che si creino davvero le condizioni per nuove possibilità e nuovi posti di lavoro. Il Capogruppo ha assicurato di continuare a seguire con interesse il prosieguo della questione.

Il Consigliere Elso Gerandin (GM) ha ricordato che già in passato si sono illuse le persone. Ora c'è una speranza, e per Gerandin è quella di tutti i cittadini, perché è un peccato che un patrimonio di valore non sia sfruttato e servono risultati concreti. In questo momento di crisi è importante dare nuove prospettive, facendo sinergia.

MM